È arrivato quel momento in cui hai deciso di acquistare un tagliaerba così da fare da solo i più semplici interventi di manutenzione per il tuo giardino.
In commercio l’offerta tagliaerba è davvero vastissima: ormai ci sono strumenti piccoli e maneggevoli che garantiscono performance eccellenti, senza per forza ingombrare il proprio capanno degli attrezzi con un macchinario enorme.
Acquistare un tagliaerba significa comprare un attrezzo versatile e di fondamentale importanza per il tuo giardino. Il suo utilizzo permette di avere un prato sempre ordinato e pulito, senza antiestetiche erbacce e fili d’erba asimmetrici.
Qualsiasi caratteristica abbia il tuo terreno, esiste infatti un tagliaerba specifico per ogni tipologia.

Come scegliere un buon tagliaerba

Ci sono diversi fattori da tener presente quando si acquista un tagliaerba o rasaerba. Innanzitutto non bisogna farsi tentare soltanto dall’offerta tagliaerba più convincente e irresistibile. Spesso dietro un prezzo stracciato si nasconde un prodotto di bassa qualità, col rischio di spendere più soldi di quanti ne avevi preventivati.
Assodato ciò, un’importante considerazione da fare prima di acquistare un tagliaerba riguarda la grandezza del proprio giardino. In base alle caratteristiche del tuo terreno potrai sicuramente capire se hai bisogno di un attrezzo che rispetta gli standard, oppure se invece ti serve qualcosa di semi professionale.
La stabilità e la comodità di utilizzo sono altre due caratteristiche da tener presente.

Grin vs Mulching: scopri le differenze di riutilizzo dell’erba tagliata

Alcuni attrezzi sono dotati di sistema mulching, ovvero un sistema che riutilizza l’erba tagliata come fertilizzante. A tal proposito ti parliamo del sistema Grin, che puoi trovare anche in offerta tagliaerba presso i nostri rivenditori autorizzati.
L’erba lavorata con il sofisticato sistema Grin è fine e si deposita tra i fili d’erba a contatto col terreno, che la assorbe sotto forma di concime naturale. L’erba tagliata invece con un sistema mulching tradizionale si spezzetta e rimane in superficie, rendendo difficoltoso l’assorbimento da parte del terreno e creando un effetto di soffocamento del prato.

Se vuoi saperne di più visita il nostro sito Mygrin.eu.