Archivio Categorie Attrezzature

Il Meccanico – Primo avviamento tagliaerba

Primo avviamento tagliaerba

Uno dei motivi per cui consiglio l’acquisto da un rivenditore è che il meccanico del concessionario è in grado di fare il primo avviamento e i primi controlli di rito proprio come avviene per le automobili.

Per chi invece ha deciso di acquistare un tagliaerba on line vi propongo, oltre che di leggere attentamente le istruzioni d’uso di motore e tagliaerba, di dare un occhiata a questo video Tutorial dedicato all’avviamento dei nuovi motori della serie 6.75 di Brigg’s & Stratton.

Motori che sono presenti sulla serie HM 2017 di GRIN sui modelli: HM46, HM46A e HM53A

GUARDA IL VIDEO RELATIVO AL PRIMO AVVIAMENTO MOTORE

Scegliere un tagliaerba? Cosa devo guardare?

Scegliere un tagliaerba

Devi acquistare un tagliaerba … vai in un negozio e leggi un sacco di nomi e dati tecnici che ti sembrano tutti uguali.

Ma in realtà … prima di comprare un tagliaerba cosa devi valutare?

Guarda questo video in cui Luca Caprotti, giardinere professionista di Monza, ti consiglia cosa valutare prima dell’acquisto di una macchina per avere ottime performance, ma anche un lunga durata nel tempo.

Clicca qui e guarda il video.

2- IL MIO PRATO – Bello ma senza fatica !!

Il mio prato

SECONDA PUNTATA – Sono Daniele e collaboro con GRIN SRL dal 2006.In questa rubrica vi voglio raccontare la mia personale esperienza nella manutenzione del mio giardino. Consigli pratici e racconti durante tutta la stagione di taglio !!!

Siamo quasi a metà Marzo … come vi dicevo settimana scorsa … la primavera ha fatto capolino anche qui in Brianza !!

E’ ora di mettere mano al giardino: un pò di erba comincia a spuntare e un pò di foglie secche si vedono sul prato !!

Vado a prendere i miei attrezzi GRIN !!

In garage ho la batteria GL-3609 che ieri sera ho messo sotto carica.

Consiglio: E’ importante mantenere la batteria in un luogo asciutto e con temperatura tra i 5 e i 25 gradi circa. In questa maniera la batteria al litio si conserva perfettamente. In ogni caso, una volta durante l’inverno e prima dell’utilizzo dopo la pausa invernale, preferisco caricarla … serve per “risvegliare” le celle (la casa raccomanda una carica almeno ogni 2 mesi … ).

Tiro fuori i miei attrezzi GRIN a batteria. Da quest’anno posso contare anche sul nuovissimo tagliabordi-decespugliatore TM400 (l’anno scorso utilizzavo un prototipo), oltre che al collaudato tagliaerba BM46.

Consiglio: Anche se come dicevo l’erba è cresciuta ancora poco (non siamo nemmeno a metà Marzo) preferisco passare lo stesso il decespugliatore, che oltre a mettermi in ordine il prato, mi aiuta a portare le foglie che si sono accumulate contro il muro verso il centro del prato (evitandomi di utilizzare il rastrello o il soffiatore)

I bordi del mio giardino, interni ed esterni, dovrebbero essere circa 120 metri. Ci impiego circa 10 minuti e utilizzo il 10% della batteria GL3609 ( come vedete dalla foto qui sotto il display segna il numero 90 che indica la percentuale di carica).

Quindi tolgo la batteria dallo zaino per metterla nel tagliaerba GRIN BM46. Posiziono la leva di regolazione dell’altezza in posizione 1 (circa 4 cm) perchè l’erba è bassa e mi interessa triturare le foglie secche per non doverle raccogliere.

Come potete vedere dalla foto il sistema di taglio TAGLI, NON RACCOGLI, NON VAI IN DISCARICA oltre a polverizzare l’erba riesce a sminuzzare anche le foglie in pezzi piccoli che con l’umidità della notte verranno assorbiti dal terreno diventando concime. Anche la macchina a batteria sminuzza molte bene le foglie del mio prato !!

Taglio i miei 400 metri quadri di giardino. L’erba da tagliare è bassa e anche le foglie non sono moltissime infatti il consumo della batteria è molto poco. Finisco il prato, circa 30 minuti di taglio e il display segna 57% (visto che avevo utilizzato 10% con il decespugliatore significa che ho utilizzato il 33% per il prato … naturalmente più avanti quando taglierò con erba più alta il consumo sarà maggiore … ma, in condizioni normali, riuscirò sempre a finire il taglio con una carica).

Ora posso godermi il mio bel giardino. Il colore del prato è ancora quello un pò invernale ma l’effetto estetico è molto bello con il prato tagliato e le foglie sparite (il tutto con circa 40 minuti di lavoro!!) La pausa pranzo è finita … e posso tornare in ufficio !!!

Consiglio: Non aspettate che si accumulino troppe foglie sul vostro prato … altrimenti vi tocca prendere il rastrello … fare tanti sacchi e portarle in discarica !! Con un tagliaerba GRIN TAGLI, NON RACCOGLI, NON VAI IN DISCARICA puoi polverizzarle come ho fatto io !!!

Ricordati … per seguire questa rubrica clicca MI PIACE sulla pagina Facebook di GRIN !!!

1 – IL MIO PRATO – Bello ma senza fatica !!!

Il mio prato

PRIMA PUNTATA – Sono Daniele e collaboro con GRIN SRL dal 2006.In questa rubrica vi voglio raccontare la mia personale esperienza nella manutenzione del mio giardino. Consigli pratici e racconti durante tutta la stagione di taglio !!!

Per prima cosa voglio “presentare” il mio prato !!

Abito in Lombardia in provincia Lecco. Ho una piccola villetta circondata da un giardino di circa 400 mq (dall’immagine potete vedere la pianta della casa).

Il giardino è quasi tutto in piano … solo la parte davanti (dove vedete disegnata la scala) è in pendenza.

Il prato è stato seminato a primavera 2014 (purtroppo sarebbe stato meglio seminare in autunno ma i lavori della casa non erano ancora terminati).

Ho fatto installare da un professionista un impianto di irrigazione automatizzato.

Ho scelto per la manutenzione un tagliaerba GRIN a batteria BM46 con sistema di taglio TAGLI, NON RACCOGLI, NON VAI IN DISCARICA. Questo sistema di taglio mi permette di avere un prato bello, ma senza impazzire con il sacco di raccolta, il trasporto dell’erba e la discarica!!!

Nella casa che possedevo in precedenza tagliavo con un modello a scoppio … ma in questa ho preferito il modello elettrico con batteria al litio GRIN GL-3609 che mi ha permesso di tagliare sempre la mia superficie con una solo carica. Ma soprattutto di tagliare senza rumori fastidiosi, di non dover andare a prendere ogni volta la benzina al distributore, di non avere manutenzioni sul motore e di non respirare il gas di scarico durante l’utilizzo del tagliaerba ( ma anche molti altri vantaggi che vi racconterò nelle prossime puntate …)

Ecco come si presentava il prato a Novembre 2014:

A mio avviso il manto erboso è in ottime condizioni (pur non essendo un maniaco e senza impazzire con concimazioni e trattamenti).

Come avrete capito mi piace mantenere il mio giardino in ordine … ma non ho moltissimo tempo da perdere e posso dedicare sempre poco al taglio del prato (in realtà preferisco godermelo per qualche mangiata con gli amici !!)

Ora siamo a Marzo e l’erba comincia a crescere (anche se poco) e un pò di foglie si sono depositate sul giardino … è ora di ritirare fuori il mio GRIN !!!

Nei prossimi giorni vi racconterò come è andata !!!

Ricordati … per seguire questa rubrica clicca MI PIACE sulla pagina Facebook di GRIN !!!

Mulching tradizionale VS sistema di taglio Grin

Mulching tradizionale o Sistema Grin

Una delle domande più frequenti che sento è la seguente:
Devo tagliare più spesso o solo con erba molto bassa (max. 6 – 8cm)?
No.
Con Grin posso tagliare l’erba alla stessa altezza di una macchina tradizionale e quindi non è necessario tagliare più spesso:
mantengo le mie abitudini di taglio!!
Il taglio frequente è una caratteristica delle macchine “mulching”.

Nello schema qui sotto vengono evidenziate le principali differenze tra una macchina mulching (taglio frequente) e Grin:

tipo di taglio mulching GRIN
risultato Pezzetti di erba in superficie Residuo polveroso
Effetto sul prato Concentrazione del residuo in superficie: rischio soffocamento Il residuo polveroso si deposita al suolo: concimazione
Altezza di taglio dell’erba Pochi centimetri La stessa di una macchina con raccolta
Tempi indicativi da consigliare per i tagli Anche più di 1 volta a settimana nei periodi di forte crescita Gli stessi di una macchina con raccolta
Taglio con erba bagnata Difficoltoso; con frequenti interruzioni per pulire la calotta Ottimo

Per questi motivi le macchine “mulching” sono spesso dotate di opzioni come il sacco di raccolta e/o lo scarico laterale.

Per ottenere un effetto apprezzabile il taglio mulching obbliga a rispettare delle condizioni molto particolari. Nei periodi di forte crescita è necessario tagliare anche più volte la settimana. Anche in questo caso si ha però un residuo, più o meno visibile, che si deposita sulla superficie del prato.

Il risultato è quello di dover utilizzare le opzioni di raccolta o scarico laterale, ritrovandosi con gli stessi inconvenienti (tempo, fatica, discarica) di una macchina tradizionale.

Le macchine Grin non hanno ne sacco, ne scarico laterale!!

Grazie al sistema di taglio brevettato è possibile utilizzarle sempre, senza dovere modificare le proprie abitudini.

Prova in campo dei modelli Grin HM46 e PM53

Marketing & Giardinaggio è una importante rivista del settore dedicata ai rivenditori. Assieme all’associazione AMIA di Verona (scuola di giardinaggio e azienda di manutenzione) organizza delle prove in campo di macchinari.

Ecco qui i risultati della prova di due degli otto modelli di rasaerba GRIN:

LE PROVE DI MG_GRIN.indd Hme PM mar 2012

• GRIN HM46:
tosaerba con motore a scoppio 4T da 5,5 cv della Briggs & Stratton, dotato di sistema di taglio senza raccolta GRIN: TAGLI, NON RACCOGLI NON VAI IN DISCARICA
• GRIN PM53
tosaerba professionale con motore a scoppio 4T da 6 cv della Briggs & Stratton, dotato di sistema di taglio senza raccolta GRIN: TAGLI, NON RACCOGLI NON VAI IN DISCARICA

Grin SPM53 oppure Grin PM53 … quale scegliere?

La prima discriminate per la scelta è la frequenza del taglio e quindi l’altezza dell’erba:

Grin SPM53 è una macchina dedicata all’erba alta(dove per alta intendo il taglio meno di una volta al mese).
Grin PM53 è una macchina dedicata all’erba medio alta (dove intendo il classico taglio quindicinale).

La seconda questione da prendere in considerazione è il risultato che si vuole ottenere:

Grin SPM53 è più adatta per uno sfalcio più grossolano ma meno frequente e molto rapido (cmq con un residuo molto più ridotto rispetto a un trinciasarmenti classico e con una lavorazione più rapida). La regolazione dell’altezza è sulla ruota anteriore perchè in erba alta devo facilitare l’ingresso dell’erba e lo scarico del materiale. Inoltre il motore decentrato facilita l’ingresso con la campana alta.
Grin PM53 è più adatta per giardini e ha una polverizzazione molto più fine con erba media (anche se mi permette di fare altezze di erba molto superiori rispetto ai mulching classici). La regolazione sulle 4 ruote permette di tagliare sempre con assetto ottimale. La struttura la rende cmq ottimale anche per terreni rustici

La terza valutazione da fare è la velocità di esecuzione della manutenzione:

Grin SPM53 ha una velocità di 3,5 km/h in prima e di 4,5 km/h in seconda.
Grin PM53 ha una velocità di 2 km/h in prima e 3,5 km/h in seconda.

La quarta situazione da tenere in considerazione è la maneggevolezza:

Grin SPM53 è più pesante ma il motore decentrato permette di manovrare la macchina in maniera molto semplice perchè il peso è sulle ruote posteriori. inoltre la ruota singola davanti permette di tagliare molto vicino agli ostacoli (per esempio quando ho molti alberi da frutta).
Grin PM53 è più leggera di 10 kg rispetto all’SPM53. Le 4 ruote risultano più pratiche delle 3 nei tratti diritti.

Una domanda molto frequente che sento è … l’SPM53 taglia in erba bassa (10-15 cm)??
La risposta è si … taglia ma con una qualità dell sfalcio inferiore alle serie con 4 ruote (anche se cmq migliore dei mulching classici).

Per qualsiasi altra informazione o per chiarimenti prima dell’acquisto il consiglio è cmq quello di contattarci per spiegazioni più chiare o personalizzate o di organizzare delle prove con i nostri concessionari.

Grin per un manutentore

Da sempre, Grin srl è convinta che il risparmio di tempo nelle manutenzioni sia l’unico modo di aumentarne la marginalità. Oggi la manodopera è molto costosa, soprattutto per i lavori con un valore aggiunto minore, come il taglio del prato.

Nel corso del 2012, oltre 1000 professionisti hanno potuto effettuare una prova comparativa tra una manutenzione effettuata con una macchina tagliaerba dotata di cesto di raccolta e una macchina GRIN TAGLI, NON RACCOGLI, NON VAI IN DISCARICA. I dati raccolti sono impressionanti: il risparmio di tempo si aggira attorno al 70% solo nel taglio, senza considerare le ore dedicate allo smaltimento in discarica. Questo significa che, su un prato, in termini di ore, un giardiniere risparmia 1\3 della manodopera !! Tutto ciò si traduce nelle possibilità di potere proporre prezzi competitivi senza intaccare la marginalità.

Utilizzando gli strumenti di lavoro adatti è possibile fidelizzare i clienti attuali e vincere nuovi appalti, senza dovere sacrificare il giusto guadagno.

Durante le prove veniva posto l’accento anche sull’importanza di garantire un risultato qualitativamente elevato; i giardinieri hanno provato le macchine Grin in ogni condizione: dal prato ben tenuto, a quello rustico, con erba asciutta o umida. Tutti si sono sempre mostrati più che soddisfatti, dopo avere constatato l’ottima qualità della polverizzazione. Era impossibile capire dove era stato effettuato il taglio con la macchina con raccolta e il taglio con GRIN.

Un altro punto importante è che, con le macchine tagliaerba professionali GRIN, non è necessario tagliare più spesso, come succede con le macchine mulching tradizionali.

Anche per il 2013, l’azienda Grin invita tutti gli operatori del settore a contattare noi e i nostri rivenditori per organizzare delle prove su prato dei nostri macchinari. Questo è l’unico modo per rendersi conto della enorme potenzialità di tutte le nostre macchine.

Il sistema Grin

Un bel giardino, che possa essere goduto e sfruttato, necessita una manutenzione regolare.
Tagliare il prato è il compito che viene svolto più spesso.

I maggiori inconvenienti di questo lavoro sono:
• gli stop frequenti per svuotare il cesto di raccolta
• lo smaltimento dell’erba tagliata

E’ stato calcolato che queste due operazioni rappresentano il 75% del tempo impiegato per tagliare l’erba.

Grin ha brevettato un sistema di taglio che permette di centrifugare e polverizzare l’erba. Questo significa tagliare l’erba nelle stesse condizioni e con lo stesso risultato di una macchina tradizionale, eliminando il lungo e faticoso problema di riempire sacchi di erba e doverli smaltire.

Grin, cambia la tua prospettiva

1 5 6