Archivio Categorie Manutenzione

Come deve essere la campana per fare un buon taglio polverizzante?

Uno degli elementi fondamentali del brevetto GRIN è la campana di taglio.

 

La campana è fondamentale per fare una buona polverizzazione dell’erba. La prima cosa che si nota velocemente è la forma: è tonda.

Rispetto alle macchine con cesto di raccolta dove il piatto di taglio ha una sorta di “canale” che convoglia l’erba nel sacco posteriore, le macchine senza raccolta devono mantenere l’erba a lungo sospesa all’interno e continuare a farla girare per lavorarla al meglio (per questo una campana tonda è decisamente preferibile).

 

Ma se voglio fare un’ottima polverizzazione dell’erba, non dover tagliare tutti i giorni il prato e lavorare in condizioni difficili tipiche dei nostri manti erbosi fare una campana tonda non basta.

 

Il piatto di taglio deve avere 3 caratteristiche fondamentali:

  • essere molto ALTO per contenere tanta erba
  • essere internamente molto LISCIO per evitare l’accumulo di erba
  • essere RIGIDO per evitare la dispersione di materiale

 

Ricordiamoci che in Italia l’erba cresce tanto e velocemente. Spesso, anche se sarebbe meglio non farlo, ci troviamo a tagliare in condizioni di erba umida e troppo alta. Per questo una macchina senza raccolta non adatta non va bene, vi rovinerà il prato e non vi farà risparmiare tempo e fatica. Sarà quindi necessario fare molta attenzione alle caratteristiche del piatto di taglio rispetto a quanto invece si può fare in paesi dove il clima rigido fa crescere l’erba molto meno (ad Es. i paesi scandinavi)

 

La campana brevettata di GRIN è:

  • la più alta esistente sul mercato (quasi il doppio di un tradizionale tagliaerba Mulching)
  • fatta in uno stampo unico per non avere giunture e rinforzi che creino accumuli di erba
  • in acciaio molto spesso (circa il doppio del normale) per evitare che si deformi e perda materiale durante il sovraccarico di lavoro o a causa del terreno sconnesso

CLICCA QUI E GUARDA QUESTO VIDEO COMPARATIVO

Utilizzare una campana del genere è l’unica scelta per operare un taglio senza raccolta di qualità senza dover triplicare i tagli rispetto alla macchina con cesto.

Certamente i materiali utilizzati, il processo di lavorazione e di industrializzazione degli stessi e l’assemblaggio risultano più costosi. Ma a giovare di tutto questo non sono solo le performance del taglio ma anche la durata del tagliare nel tempo e i costi di manutenzione. Materiali più pregiati e tecniche di lavorazione più avanzate sono sinonimo di maggior resistenza nel tempo, minori problemi di rotture, maggior mantenimento delle performance negli anni.

 

Il Meccanico – Primo avviamento tagliaerba

Primo avviamento tagliaerba

Uno dei motivi per cui consiglio l’acquisto da un rivenditore è che il meccanico del concessionario è in grado di fare il primo avviamento e i primi controlli di rito proprio come avviene per le automobili.

Per chi invece ha deciso di acquistare un tagliaerba on line vi propongo, oltre che di leggere attentamente le istruzioni d’uso di motore e tagliaerba, di dare un occhiata a questo video Tutorial dedicato all’avviamento dei nuovi motori della serie 6.75 di Brigg’s & Stratton.

Motori che sono presenti sulla serie HM 2017 di GRIN sui modelli: HM46, HM46A e HM53A

GUARDA IL VIDEO RELATIVO AL PRIMO AVVIAMENTO MOTORE

Scegliere un tagliaerba? Cosa devo guardare?

Scegliere un tagliaerba

Devi acquistare un tagliaerba … vai in un negozio e leggi un sacco di nomi e dati tecnici che ti sembrano tutti uguali.

Ma in realtà … prima di comprare un tagliaerba cosa devi valutare?

Guarda questo video in cui Luca Caprotti, giardinere professionista di Monza, ti consiglia cosa valutare prima dell’acquisto di una macchina per avere ottime performance, ma anche un lunga durata nel tempo.

Clicca qui e guarda il video.