I CONSIGLI DEL GIARDINIERE – prima puntata: il primo taglio dopo aver seminato il prato.

I consigli del giardiniere

PREMESSA:
La rubrica “I consigli del Giardiniere” è uno spazio dove intendiamo raccogliere consigli utili alla manutenzione del giardino. Sono regole di base che valgono sia con le macchine con raccolta, come con le macchine Grin TAGLI, NON RACCOGLI, NON VAI IN DISCARICA.
Ricordiamo che con un tagliaerba Grin non è necessario modificare le proprie abitudini rispetto ad una macchina con raccolta. (se invece adottate altri tipi di macchinari, ad esempio i “mulching classici” o le “3 in 1”, le frequenze di taglio devono essere aumentate e le altezze di taglio minori.)
Ricordiamo anche che queste regole permettono di ottenere risultati ottimali, ma non sono vincolanti per l’utilizzo dei macchinari Grin, che funzionano anche in situazioni più complicate (es. erba più alta). Più queste regole verranno seguite e rispettate … più il vostro prato sarà bello!!


Il primo taglio dopo aver seminato il prato

Avete appena seminato il prato??? Ora dovete effettuare il primo taglio della vita del vostro nuovo manto erboso.

Il primo taglio del prato è il taglio più delicato.
Il prato appena seminato o impiantato è ancora molto giovane … e quindi molto debole. Dobbiamo essere delicati e non farlo soffrire.

Una delle domande più frequenti è quella di quando effettuare il primo taglio?

La risposta più semplice e banale è quella di aspettare che l’erba sia alta almeno 8 cm, in realtà è anche molto importante capire se le radici delle piantine d’erba sono ben salde nel terreno: più una radice va in profondità, più la pianta sarà forte e pronta a subire un shock con il taglio. Provate quindi a strappare un ciuffo d’erba se questo opporrà una certa resistenza allo strappo il prato sarà pronto per essere tagliato, in caso contrario conviene aspettare ancora qualche giorno.

Un’altra cosa molto importante è quella di effettuare dei tagli asportando pochissima porzione del prato, al massimo 2-3 cm (lasciando quindi che l’altezza del prato dopo il taglio sia di circa 6 cm). Effettuate così i primi 3 tagli … con una frequenza tra uno e l’atro di 4-5 giorni. In questa maniera non provocherete dei danni ad un filo d’erba ancora molto tenero e giovane. Il prato avrà in questo modo il tempo di fortificarsi e potrete tagliarlo meno spesso ed anche più basso.

Cercate di tagliare il prato quando è asciutto: soprattutto quando è giovane il filo d’erba tende a schiacciarsi quando lo calpestate con i piedi o con il peso del tagliaerba … se lo fate con l’erba bagnata questo problema è maggiore. Inoltre le radici, che non sono ancora penetrate in profondità, non hanno ancora la forza necessaria per far “rinvenire” il filo d’erba.

Avere un po’ di pazienza nelle prime settimane di vita del prato vi permetterà di avere un prato più bello e forte in futuro.

Ora il prato è pronto per la normale manutenzione!!


P.S. i prati sono molto diversi tra loro … tipo di terreno, tipo di semenza, esposizione al sole, condizioni climatiche, noi proponiamo delle regole di base, se avete dubbi sulla vostra situazione rivolgetevi ad un bravo giardiniere o agronomo che vi potrà consigliare

Grin un tagliaerba da vedere dal vivo …

Grin Tagliaerba

Da sempre sosteniamo che l’acquisto di una macchina tagliaerba (qualunque essa sia) vada ben ponderato.I rasaerba sono macchinari che devono accompagnare la vita del nostro prato per diversi anni e devono essere adatti alle nostre esigenze.
Prima di lavorare in questo settore avevo molti preconcetti sulle tipologie di macchine da utilizzare, quando ho cominciato mi sono accorto che tali preconcetti erano quelli della maggior parte della gente. Solo quando ho iniziato a provare vari modelli su prato mi sono reso conto delle cose che davvero fanno la differenza e mi sono reso conto di quanto fosse importante comunicarlo.
GRIN SRL ha la stessa filosofia … cercare di comunicare al meglio le caratteristiche davvero utili di una macchina, cercando di dare ad ogni utente la giusta rasaerba !!! Per fare questo esistono oggi tantissimi mezzi … quali internet, i social network come Facebook e You Tube, il numero verde gestito da operatori specializzati, le comunicazioni sui giornali specializzati e non, questo blog … ma un metodo a mio avviso sempre molto efficace (soprattutto per il cliente finale) rimane quello delle FIERE e delle PROVE IN CAMPO.
Sia come azienda che in collaborazione con i rivenditori … Grin partecipa a più di un centinaio di eventi l’anno. Lo scopo di questi eventi e di spiegare al meglio le macchine e quando possibile DI FARLE PROVARE. Quando un tagliaerba è di qualità e sopratutto rappresenta una novità per le caratteristiche di taglio (come Grin) non c’è cosa migliore che tagliare un pezzo di prato per rendersene conto … In questo modo puoi scoprire che per anni hai utilizzato la misura sbagliata di tagliaerba o che comprando macchine di nuova concezione devi rivedere le tue idee. Quando pensate a un tagliaerba Grin il nostro consiglio è quello di non fermarvi solo a quanto trovate sul web, ma di consultare noi e i nostri rivenditori per capirne di più e soprattutto per toccare con mano le macchine. Siamo a vostra disposizione !!!!
Anche la stampa specializzata si è accorta di questa attività particolarmente frenetica di GRIN:
48_NEWS M&G mag 2013 (articolo uscito su: Marketing & Giardinaggio – Maggio 2013)

Mulching tradizionale VS sistema di taglio Grin

Mulching tradizionale o Sistema Grin

Una delle domande più frequenti che sento è la seguente:
Devo tagliare più spesso o solo con erba molto bassa (max. 6 – 8cm)?
No.
Con Grin posso tagliare l’erba alla stessa altezza di una macchina tradizionale e quindi non è necessario tagliare più spesso:
mantengo le mie abitudini di taglio!!
Il taglio frequente è una caratteristica delle macchine “mulching”.

Nello schema qui sotto vengono evidenziate le principali differenze tra una macchina mulching (taglio frequente) e Grin:

tipo di taglio mulching GRIN
risultato Pezzetti di erba in superficie Residuo polveroso
Effetto sul prato Concentrazione del residuo in superficie: rischio soffocamento Il residuo polveroso si deposita al suolo: concimazione
Altezza di taglio dell’erba Pochi centimetri La stessa di una macchina con raccolta
Tempi indicativi da consigliare per i tagli Anche più di 1 volta a settimana nei periodi di forte crescita Gli stessi di una macchina con raccolta
Taglio con erba bagnata Difficoltoso; con frequenti interruzioni per pulire la calotta Ottimo

Per questi motivi le macchine “mulching” sono spesso dotate di opzioni come il sacco di raccolta e/o lo scarico laterale.

Per ottenere un effetto apprezzabile il taglio mulching obbliga a rispettare delle condizioni molto particolari. Nei periodi di forte crescita è necessario tagliare anche più volte la settimana. Anche in questo caso si ha però un residuo, più o meno visibile, che si deposita sulla superficie del prato.

Il risultato è quello di dover utilizzare le opzioni di raccolta o scarico laterale, ritrovandosi con gli stessi inconvenienti (tempo, fatica, discarica) di una macchina tradizionale.

Le macchine Grin non hanno ne sacco, ne scarico laterale!!

Grazie al sistema di taglio brevettato è possibile utilizzarle sempre, senza dovere modificare le proprie abitudini.

Prova in campo dei modelli Grin HM46 e PM53

Marketing & Giardinaggio è una importante rivista del settore dedicata ai rivenditori. Assieme all’associazione AMIA di Verona (scuola di giardinaggio e azienda di manutenzione) organizza delle prove in campo di macchinari.

Ecco qui i risultati della prova di due degli otto modelli di rasaerba GRIN:

LE PROVE DI MG_GRIN.indd Hme PM mar 2012

• GRIN HM46:
tosaerba con motore a scoppio 4T da 5,5 cv della Briggs & Stratton, dotato di sistema di taglio senza raccolta GRIN: TAGLI, NON RACCOGLI NON VAI IN DISCARICA
• GRIN PM53
tosaerba professionale con motore a scoppio 4T da 6 cv della Briggs & Stratton, dotato di sistema di taglio senza raccolta GRIN: TAGLI, NON RACCOGLI NON VAI IN DISCARICA

Alcune regole per un buon taglio e per la cura del manto erboso

Alcune semplici regole ci permettono di ottenere ottimi risultati di taglio:

• E’ buona cosa tagliare il prato nelle ore meno calde (tardo pomeriggio e ore serali).
• Per migliorare la qualità del vostro manto erboso il rapporto di taglio ideale e’ di 1/3 (es: erba 15 cm, altezza di taglio 5 cm ).
• In caso di erba molto alta e’ consigliabile, per un ottimo risultato, il primo taglio con regolazione dell’altezza al livello più alto.
• Un taglio più frequente nei mesi primaverili, Marzo e Aprile, favorirà l’infoltimento del manto erboso, che ostacolerà la crescita di erbacce nei periodi più caldi dell’anno.
• Cercate di tagliare l’erba in base alla crescita del manto erboso, evitando scadenze prefissate (con Grin non siete più vincolati dagli orari di apertura della discarica).

Le altezze di taglio consigliate sono:

  1. marzo – aprile: posizione 1 \ posizione 2
  2. maggio – settembre: posizione 3 \ posizione 4
  3. settembre – ottobre: posizione 1 \ posizione 2
  4. ultimo taglio: posizione 3 \ posizione 4 per evitare che il gelo rovini il manto erboso.

E’ importante tenere sempre conto delle condizioni atmosferiche del momento.

Grin SPM53 oppure Grin PM53 … quale scegliere?

La prima discriminate per la scelta è la frequenza del taglio e quindi l’altezza dell’erba:

Grin SPM53 è una macchina dedicata all’erba alta(dove per alta intendo il taglio meno di una volta al mese).
Grin PM53 è una macchina dedicata all’erba medio alta (dove intendo il classico taglio quindicinale).

La seconda questione da prendere in considerazione è il risultato che si vuole ottenere:

Grin SPM53 è più adatta per uno sfalcio più grossolano ma meno frequente e molto rapido (cmq con un residuo molto più ridotto rispetto a un trinciasarmenti classico e con una lavorazione più rapida). La regolazione dell’altezza è sulla ruota anteriore perchè in erba alta devo facilitare l’ingresso dell’erba e lo scarico del materiale. Inoltre il motore decentrato facilita l’ingresso con la campana alta.
Grin PM53 è più adatta per giardini e ha una polverizzazione molto più fine con erba media (anche se mi permette di fare altezze di erba molto superiori rispetto ai mulching classici). La regolazione sulle 4 ruote permette di tagliare sempre con assetto ottimale. La struttura la rende cmq ottimale anche per terreni rustici

La terza valutazione da fare è la velocità di esecuzione della manutenzione:

Grin SPM53 ha una velocità di 3,5 km/h in prima e di 4,5 km/h in seconda.
Grin PM53 ha una velocità di 2 km/h in prima e 3,5 km/h in seconda.

La quarta situazione da tenere in considerazione è la maneggevolezza:

Grin SPM53 è più pesante ma il motore decentrato permette di manovrare la macchina in maniera molto semplice perchè il peso è sulle ruote posteriori. inoltre la ruota singola davanti permette di tagliare molto vicino agli ostacoli (per esempio quando ho molti alberi da frutta).
Grin PM53 è più leggera di 10 kg rispetto all’SPM53. Le 4 ruote risultano più pratiche delle 3 nei tratti diritti.

Una domanda molto frequente che sento è … l’SPM53 taglia in erba bassa (10-15 cm)??
La risposta è si … taglia ma con una qualità dell sfalcio inferiore alle serie con 4 ruote (anche se cmq migliore dei mulching classici).

Per qualsiasi altra informazione o per chiarimenti prima dell’acquisto il consiglio è cmq quello di contattarci per spiegazioni più chiare o personalizzate o di organizzare delle prove con i nostri concessionari.

Grin per un manutentore

Da sempre, Grin srl è convinta che il risparmio di tempo nelle manutenzioni sia l’unico modo di aumentarne la marginalità. Oggi la manodopera è molto costosa, soprattutto per i lavori con un valore aggiunto minore, come il taglio del prato.

Nel corso del 2012, oltre 1000 professionisti hanno potuto effettuare una prova comparativa tra una manutenzione effettuata con una macchina tagliaerba dotata di cesto di raccolta e una macchina GRIN TAGLI, NON RACCOGLI, NON VAI IN DISCARICA. I dati raccolti sono impressionanti: il risparmio di tempo si aggira attorno al 70% solo nel taglio, senza considerare le ore dedicate allo smaltimento in discarica. Questo significa che, su un prato, in termini di ore, un giardiniere risparmia 1\3 della manodopera !! Tutto ciò si traduce nelle possibilità di potere proporre prezzi competitivi senza intaccare la marginalità.

Utilizzando gli strumenti di lavoro adatti è possibile fidelizzare i clienti attuali e vincere nuovi appalti, senza dovere sacrificare il giusto guadagno.

Durante le prove veniva posto l’accento anche sull’importanza di garantire un risultato qualitativamente elevato; i giardinieri hanno provato le macchine Grin in ogni condizione: dal prato ben tenuto, a quello rustico, con erba asciutta o umida. Tutti si sono sempre mostrati più che soddisfatti, dopo avere constatato l’ottima qualità della polverizzazione. Era impossibile capire dove era stato effettuato il taglio con la macchina con raccolta e il taglio con GRIN.

Un altro punto importante è che, con le macchine tagliaerba professionali GRIN, non è necessario tagliare più spesso, come succede con le macchine mulching tradizionali.

Anche per il 2013, l’azienda Grin invita tutti gli operatori del settore a contattare noi e i nostri rivenditori per organizzare delle prove su prato dei nostri macchinari. Questo è l’unico modo per rendersi conto della enorme potenzialità di tutte le nostre macchine.

Il sistema Grin

Un bel giardino, che possa essere goduto e sfruttato, necessita una manutenzione regolare.
Tagliare il prato è il compito che viene svolto più spesso.

I maggiori inconvenienti di questo lavoro sono:
• gli stop frequenti per svuotare il cesto di raccolta
• lo smaltimento dell’erba tagliata

E’ stato calcolato che queste due operazioni rappresentano il 75% del tempo impiegato per tagliare l’erba.

Grin ha brevettato un sistema di taglio che permette di centrifugare e polverizzare l’erba. Questo significa tagliare l’erba nelle stesse condizioni e con lo stesso risultato di una macchina tradizionale, eliminando il lungo e faticoso problema di riempire sacchi di erba e doverli smaltire.

Grin, cambia la tua prospettiva

1 7 8